OLIO E SALUTE

Un olio, molti vantaggi

E' ormai scientificamente accertato che i Paesi mediterranei hanno una bassa incidenza di malattie cardiovascolari e una aspettativa di vita più elevata rispetto a tutti glia altri Paesi.

Non è un caso che l'olio di oliva sia il condimento per eccellenza della dieta mediterranea. Tutte le ricerche scientifiche del settore, nazionali ed internazionali, sono unanimi nel ritenere che l'olio di oliva sia il più sano di tutti gli oli commestibili esistenti.

Ecco cosa lo rende speciale:

  • L'elevato contenuto di acidi grassi monoinsaturi (MUFA), che riduce colesterolo cattivo (LDL) e trigliceridi. 
  • L'alto contenuto di MUFA aiuta a prevenire le malattie cardiache, l'ipertensione e l'emorragia cerebrale.
  • Secondo l'ultima ricerca della Northwestern University, l'acido oleico riduce il rischio di cancro al seno. L'acido oleico blocca l'azione di un oncogene che causa il cancro chiamato HR-2/neu che è presente in circa il 30% dei pazienti con cancro al seno. L'acido oleico migliora anche l'efficacia del farmaco antitumorale Herceptin, una terapia mirata che lavora contro il gene HR-2/neu. La fonte più importante di acido oleico è l'olio d'oliva.
  • L'olio extra vergine di oliva è ricco di vitamina A, D, E, K,  beta-carotene e altri antiossidanti e ciò aiuta a prevenire altri tumori, ridurre gli effetti dell'invecchiamento e le aspettative di vita aumentano in modo significativo.
  • Secondo uno studio della Columbia University College, pubblicato sulla rivista Nutrition and Cancer, un preparato a base di olio di oliva chiamato Zyflamend inibisce la crescita di cellule tumorali della prostata e induce tali cellule ad autodistruggersi. Lo Zyflamend ha la capacità di ridurre la crescita delle cellule del cancro della prostata di ben il 78% e inducono la morte delle cellule del cancro. La fase 1 della sperimentazione clinica sugli uomini è attualmente in corso.
  • L'oleocanthal, una molecola contenuta nell'olio extra vergine di oliva imita l'ibuprofene, alleviando il dolore e riducendo l'infiammazione. Si ritiene che il consumo costante di anti-infiammatori a basso dosaggio, tra cui l'aspirina e l'ibuprofene, generi molteplici benefici per la salute che includono la riduzione del rischio di malattie cardiache, ictus e alcuni tumori della mammella, del polmone, del colon e demenze terminali come il morbo di Alzheimer.
  • L'olio d'oliva aiuta a prevenire e controllare il diabete, facilita il sistema di digestione, previene la formazione di calcoli biliari, riduce la demenza e protegge il tono della pelle e dei capelli.
  • La composizione acidica dell'olio d'oliva è simile a quella del latte materno, che migliora la mineralizzazione e l'assorbimento del calcio, stimolando così la crescita del sistema osseo e prevenendo l'osteoporosi.
  • Due cucchiai di olio d'oliva a stomaco vuoto possono contribuire ad alleviare il raffreddore cronico.

Nel caso di problemi cardiaci oggi la maggior parte dei medici consiglia il consumo dell'olio d'oliva. Perché non prevenire i problemi prima che insorgano?

 

Comparazione

dei grassi alimentari (%)

Olio di Oliva
Cannola Olio di Senape Olio di Arachidi
Strutto Olio di Sesamo Olio di Riso
Olio di Palma Burro Olio di Mais
Olio di Soia Olio di Vinacciolo Olio di Girasole
Olio di Cotone Olio di Cartamo Olio di Cocco